MONDO JAZZ
il blog del portale Tracce Di Jazz.
il jazz da Armstrong a Zorn. notizie, recensioni, personaggi, immagini, suoni e video
di Roberto Dell'Ava

Stampa

Impressionare o emozionare ?

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

 

Molto spesso si confonde la finalità del musicista: impressionare o emozionare il pubblico ? L’obiettivo di chi sta di fronte a una platea è divertire, anche impressionare, perfino fare il “giocoliere” . Ma se parliamo di musica, come spettatore io cerco dei contenuti, e cosi’ quando trovo qualche musicista che mi fa entusiasmare ma non emozionare,  lo apprezzo comunque ma rimango insoddisfatto perché non mi ha fatto volare.

Walter Lupi, chitarrista, dal film “La guerra dei poveri”

Stampa

Braxton Invasion

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

Anthony Braxton sarà in tournè in Europa sia in questo mese di maggio che all’inizio del prossimo giugno, e le date previste comprendono due grandi progetti: Sonic Genoma a Torino, con oltre 70 musicisti che suonano e si interscambiano per otto ore consecutive all’interno del rinnovato Museo Egizio. e il  Doek Festival 2015 , "Doek meets Tri-Centric: Improvvisation & Composition", che si svolgerà nell’arco di sei giorni ad Amsterdam.

Stampa

Noi, eretici e degenerati

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

Il suo sviluppo tocca l’apice nei ruggenti anni venti, giungendo in Europa. Il jazz confrontato con la musica europea appare distruttrice di valori ritenuti sacri o quantomeno appartenenti ad una tradizione religiosa, pertanto viene visto come eretico, etichettandolo anche come degenerato, in particolar modo supportato da una certo tipo di stampa americana.

Fonte: http://www.lindro.it/0-cultura/2015-05-05/176504-jazz-ci-vuole-orecchio-e-cultura/

Negli anni 20' sarei stato un degenerato, oggi l'unica degenerazione che riscontro è nella grammatica di questo articolo....

Stampa

70 anni sulla terra

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

Venerdi 8 maggio Keith Jarrett compie 70 anni. In questi giorni molti media gli dedicano articoli e interviste. Nei giorni scorsi ho postato il link della intervista di Giuseppe Videtti su La Repubblica ma altri quotidiani hanno pubblicato foto e servizi, grazie anche alla contemporanea uscita di un libro fotografico ad opera di Roberto Masotti ( Keith Jarrett: un ritratto , Arcana edizioni, pp.176, euro 35).

E’ la volta di Egle Santolini su La Stampa di oggi che approfittando del libro e delle parole  di Masotti traccia un breve e parziale  ritratto del pianista e del suo rapporto con i media.

Stampa

28 Consigli (irrilevanti) per musicisti jazz

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

La frase di Umberto Eco vale per tutti, per l’autore in primis e per me naturalmente, e, a maggior ragione per un articolo “boutade” come quello che Lino Patruno scrive, “un po’ per celia e un po’ per non morire” come lui stesso  ammette nel suo blog su Il Fatto Quotidiano.

Non va preso  (troppo) sul serio, e ce lo dice l’autore medesimo, ciononostante sulla rete una discreta levata di scudi c’è stata. Io riprendo un solo dei 28 consigli che Patruno ammansisce come “tutto quello che un musicista jazz dovrebbe o non dovrebbe fare”, tutti gli altri li addebito ad una ironia a volte centrata e  più spesso  sbilenca.

Stampa

Isle of Love - Jack Jezzro

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

 
 
E' assurdo dice la ragione 
E' quel che è dice l'amore 
E' infelicità dice il calcolo 
Non è altro che dolore dice la paura
E' vano dice il giudizio 
E' quel che è dice l'amore
E' ridicolo dice l'orgoglio 
E' avventato dice la prudenza
E' impossibile dice l'esperienza
E' quel che è dice l'amore.
 
Erich Fried
 
Stampa

Help Nepal

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

Rivendico il diritto di essere gentile, la commozione della tenerezza, la capriola sublime della bellezza, l'acrobazia difficile della semplicità...
 
Laura Ricci
 

Noi abbiamo iniziato ad inviare dei fondi per le prime necessità, ma naturalmente le nostre modeste capacità non sono sufficienti a garantire un minimo di sollievo per gli enormi bisogni di questo sfortunato paesi e dei suoi meravigliosi bambini, per cui abbiamo bisogno dell'aiuto e del sostegno di tutte le persone di buona volontà.

Chi volesse contribuire può farlo effettuando una donazione di qualunque importo, indicando la causale EMRGENZA NEPAL:
- sul nostro c/c Unicredit Cod. I.B.A.N. IT67G0200804020000101481169
- con bollettino postale sul nostro conto corrente postale numero: 61947834 - Intestato alla A.S.A.M. "I colori del mondo" Onlus

Vi garantiamo che il 100% delle donazioni saranno destinate agli aiuti in Nepal.

http://www.icoloridelmondo.org/index.php/progetti/12-nepal/92-emergenza-nepal

 

Stampa

1° maggio: cambiare musica

Scritto da Roberto Dell'Ava on . Postato in Blog

Complice la giornata di maltempo oggi pomeriggio ho provato più volte a vedere il “concertone” del 1° maggio, venendone ogni volta inesorabilmente respinto. Brutta musica, tanta retorica,  vecchie glorie imbarazzanti e giovani musicisti inadeguati. E sono di manica larga, tanto il dilettantismo visto e ascoltato, le inevitabili banalità dette dal palco, la poca qualità delle proposte.

Naturalmente i servizi televisivi ed i giornali domani vi daranno tutt’altro resoconto, parleranno della folla di giovani e della grande musica proveniente dal palco. Solo menzogne, non dettate da particolare  malafede ma per totale incompetenza musicale. D’altronde siete ancora in tempo, sintonizzatevi su Rai 3 e rendetevi  conto di persona.